Denti decidui: come affrontare la fase del cambiamento

bambina che ride senza un dentino

I denti decidui, forse ai più noti come denti da latte, sono la riprova che nulla è per sempre…ma forse questo è uno di quei rari casi in cui ci verrebbe da dire:” Meno male!”.

La crescita dei denti decidui è un’importante tappa dello sviluppo infantile che merita attenzione e cura.

Sebbene sia uno step evolutivo, definibile fisiologico, non sempre è di facile gestione.

Siamo infatti ancora nell’era del non verbale e non sempre è semplice tradurre perfettamente la mimica di un neonato, anche se lo abbiamo messo al mondo noi.

Certo il pianto ci dice che “qualcosa non sta andando per il verso giusto”, ma non ci dice che cosa esattamente è andato storto…

…piange perché sta mettendo i dentini…una frase piuttosto comune.

Per questo motivo essere informati sulla panoramica completa del ciclo di vita della dentizione nei bambini (dai primi dentini che spuntano fino al loro cambio) può essere una buona soluzione per dissipare tutti quei dubbi o preoccupazioni, che un genitore si trova ad affrontare e a gestire.

Quando escono i primi dentini

Quando escono i primi dentini?

I denti decidui iniziano a fare la loro comparsa intorno ai sei mesi e intorno ai due anni e mezzo la dentatura, sebbene primaria o temporanea, permette di sfoggiare un dignitosissimo sorriso!

Siamo ancora lontani dai 32 denti perché in totale sono 20, ma c’è ancora tempo…

A formare questa prima dentatura saranno per ogni semi arcata o quadrante: due incisivi, un canino e due molari; mancano quindi all’appello i premolari e gli ottavi, più conosciuti come i denti del giudizio.

Ma per una caduta fisiologica di un dente da latte, ce n’è anche qualcuna il cui processo viene accelerato da quei piccoli incidenti domestici, o più facilmente al parco, che contribuiscono a creare delle simpatiche “finestrine” anzitempo.

Quali dentini spuntano prima?

Ovviamente c’è un criterio per cui è importante capire quali dentini spuntano prima e quali invece si presentano in ritardo….

I primi denti decidui desiderosi di occupare il proprio spazio sono gli incisi centrali a cui seguiranno i laterali ed i molari.

Immaginando che a leggere il nostro blog sia una neomamma o un neopapà, il nostro consiglio e di munirvi di un bel calendario che potrete rinominare calendario dei dentini, sul quale potrete segnarvi queste importanti scadenze/date…

  • dai 5 agli 8 mesi avrete a che fare con gli incisivi centrali superiori ed inferiori
  • tra i 7 e gli 11 mesi seguiranno gli incisici laterali
  • i molari si affacceranno tra i 10 ed i 16 mesi
  • i canini risponderanno al richiamo dei 20 mesi
  • i secondi molari comodamente intorno ai due anni e mezzo

Insomma, qualche notte bianca senza drink è alle porte…ma non temete, tutto passa in fretta!

Come alleviare dolore dentini

Andiamo al sodo e cerchiamo qualche metodo per come alleviare dolore dentini!

Indubbiamente consultare il tuo dentista di fiducia è il primo importante passaggio, non si tratterà di prenotare una visita di controllo “in fasce” ma di un confronto ed un consulto per mettere a tacere ansie, preoccupazioni e dubbi sul da farsi.

…ma qualche piccolo suggerimento lo trovate anche in questo articolo, infatti:

  • equipaggiatevi di un anello da dentizione, meglio freddo all’occorrenza, perché il freddo funziona come un vero anestetico; restringe i vasi sanguigni dilatati dall’infiammazione.
  • oltre ai peluche di varia forma, pensate anche a giocattoli fatti apposta per stimolare la crescita dei dentini (solitamente presentano parti in rilievo e parti morbide da mordere)
  • esistono in commercio gel anestetici che possono essere utilizzati localmente, ovvero sulle gengive
  • dopo aver igienizzato le mani utilizzate, attorno al dito, un panno umidificato con acqua fredda e massaggiate le gengive.

Cambio dei denti da latte

Arriva anche il momento in cui si affronterà il cambio dei denti da latte…con tanto di fatina/topolino che si prende il dentino lasciando qualche monetina.

Conosciuto anche come esfoliazione, questo processo di solito inizia intorno ai 6-7 anni di età (per concludersi intorno ai 12 anni) ma come per la dentizione, può variare da bambino a bambino.

Come avviene il cambio denti bambini?

I denti da latte iniziano a cadere per fare spazio ai denti permanenti che crescono dietro di essi. In genere, i primi denti decidui a cadere sono gli incisivi centrali inferiori, seguiti dagli incisivi centrali superiori.

Questo ordine può variare, ma generalmente segue un modello simmetrico che prosegue poi con gli incisivi laterali, i primi molari, i canini e infine i secondi molari.

Fasi del cambio dei denti

Il processo di rinnovamento dei denti passa attraverso diverse fasi:

  1. Riassorbimento della radice: prima che un dente da latte cada, la sua radice inizia a riassorbirsi, o dissolversi, sotto la pressione del dente permanente che emerge.
  2. Allentamento: man mano che la radice si riassorbe, il dente da latte si allenta gradualmente. Questo può causare un certo disagio per il bambino, che spesso si manifesta con il bisogno di “giocare” con il dente con la lingua.
  3. Caduta: infine, il dente si stacca completamente, lasciando spazio al dente permanente. Questa fase può avvenire naturalmente o con un piccolo aiuto, specialmente se il dente è già molto mobile.

Monitoraggio e interventi

Durante il cambio denti da latte, è importante monitorare la crescita dei denti permanenti per assicurarsi che emergano in posizione corretta. Un controllo odontoiatrico regolare è consigliato per identificare e trattare precocemente eventuali problemi di allineamento o di spaziatura. Se non lo hai ancora fatto leggi anche: “Dentini cariati: quando portare i bambini dal dentista”.

Gestione del disagio

Il disagio durante la caduta dei denti da latte può essere alleviato con l’uso moderato di analgesici orali pediatrici, sotto consiglio del pediatra o del dentista. Inoltre, alimenti morbidi possono ridurre il fastidio durante la masticazione nei giorni in cui il dente è particolarmente sensibile.

Consigli per i genitori

Per i genitori, è importante supportare i bambini durante questa fase, rassicurandoli sul fatto che la caduta dei denti da latte è un processo naturale. Impostare una buona igiene orale fin dalla giovane età è fondamentale per garantire la salute sia dei denti da latte sia di quelli permanenti che stanno per emergere.

In conclusione, con la caduta della dentizione da latte inizia un momento di crescita significativo che richiede attenzione e cura; un approccio informato aiuterà i bambini a passare attraverso questo processo con fiducia e con la giusta consapevolezza, necessaria per porre le basi per una corretta igiene e salute orale.

Per qualsiasi dubbio o per gestire le varie fasi della dentizione nel modo più sereno e informato possibile, è importante avvalersi della guida di professionisti esperti.

Se desiderate un supporto professionale per la cura della salute orale dei vostri bambini, lo Studio Penengo è pronto ad assistervi con consigli personalizzati e trattamenti all’avanguardia per assicurare il benessere e la salute dentale di tutta la famiglia.

Visitate il nostro sito web e contattateci direttamente per prenotare una consulenza.